La letteratura in laboratorio

##submission.authors##

Franco Moretti
Stanford University
https://orcid.org/0000-0002-7941-8092
Giuseppe Episcopo
Università di Edimburgo
https://orcid.org/0000-0002-9641-6785

Scheda

Logo_FedOAPress

Editore: FedOA Press (Federico II Open Access University Press)

Collana: digitalis purpurea. Saggi di Digital Humanities in Letteratura, Linguistica, Filologia

Pagine: 443

Lingua: Italiano

NBN:  http://nbn.depositolegale.it/urn:nbn:it:unina-24610

Abstract: La letteratura in laboratorio raccoglie 12 Pamphlet pubblicati dal Literary Lab dell’Università di Stanford sotto la direzione del suo fondatore, Franco Moretti, dal 2011 al 2017.  Con i suoi lavori, già tradotti in diverse lingue, il Literary Lab di Moretti ha aperto un nuovo capitolo nel rapporto tra gli studi letterari e le risorse digitali dando vita a un nuovo approccio critico i testi. Moretti e il suo gruppo di co-autori hanno messo al centro dei loro esperimenti la letteratura nella materia da cui è costituita, il linguaggio, e hanno condotto approfondite indagini su banche dati esistenti e su corpus creati in modo autonomo. Franco Moretti ha arricchito gli studi letterari dando vita sia a un metodo teorico sia a  una precisa procedura tecnica applicata alla letteratura. I saggi che compongono questa raccolta spaziano dalla dimensione microlinguistica a quella delle forme e dei generi attraverso una serie di analisi quantitative che permettono di accrescere, migliorare e rendere più precisa la comprensione della storia e della teoria della letteratura.

Autori: Franco Moretti e Mark Algee-Hewitt, Sarah Allison, Marissa Gemma, Ryan Heuser, Leonardo Impett, Matthew Jockers, Maria Kanatova, Holst Katsma, Alexandra Milyakina, Dominique Pestre, Tatyana Pilipovec, Artjom Shelya, Oleg Sobchuk, Erik Steiner, Amir Tevel, Peeter Tinits, Irena Yamboliev, Hannah Walser, Michael Witmore.

Downloads

Download data is not yet available.

Profili

Franco Moretti, Stanford University

Franco Moretti è professore Emeritus della Stanford University, dove ha fondato il Center for the Study of the Novel e il Literary Lab. I suoi libri, tutti tradotti in molte lingue, sono stati pubblicati in Italia da Einaudi: Il romanzo di formazione (1986 e 1999), Segni e stili del moderno (1997), Opere mondo (1994 e 2003), Atlante del romanzo europeo (1997), La letteratura vista da lontano (2005), Il borghese (2017), Un paese lontano (2019), oltre ai cinque volumi de Il romanzo (2001-2003). Di prossima pubblicazione, per i tipi di Carocci, la traduzione italiana di Distant Reading.

Giuseppe Episcopo, Università di Edimburgo

Giuseppe Episcopo è stato Visiting Scholar alla Columbia University e Teaching Fellow all’Università di Edimburgo. Ha tradotto in italiano i libri di Fredric Jameson Brecht e il metodo (2008), Raymond Chandler. L’indagine della totalità (2018), e curato il volume Metahistorical Narratives & Scientific Metafictions (2015). Ha pubblicato una monografia su Stefano D’Arrigo e Thomas Pynchon, L’eredità della fine (2016), e una su Carlo Emilio Gadda, Macchine d’espressione (2018).

##catalog.coverImageTitle##
Pubblicato
January 30, 2019

##monograph.publicationFormatDetails##

Pdf
ISBN-13 (15)
978-88-6887-051-5
Data di pubblicazione (01)
2019-01-30
doi
10.6093/978-88-6887-051-5

##monograph.publicationFormatDetails##

epub
Data di pubblicazione (01)
2019-03-07
doi
10.6093/978-88-6887-051-5-epub

##monograph.publicationFormatDetails##

mobi
Data di pubblicazione (01)
2019-03-07
doi
10.6093/978-88-6887-051-5-mobi