CITTÀ D’EUROPA E CULTURA URBANISTICA NEL MEZZOGIORNO BORBONICO: Il patrimonio iconografico della raccolta Palatina nella Biblioteca Nazionale di Napoli

##submission.authors##

Raffaele Ruggiero
Università degli Studi di Napoli Federico II - CIRICE
http://orcid.org/0000-0002-4832-8924

Scheda

Logo_FedOAPress

Editore: FedOA - Federico II University Press

Collana: UrbsHistoriaeImago: Storia e immagine dei territori, dei centri urbani e delle architetture

Pagine: 345

Lingua: Italiano

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn:nbn:it:unina-23868

Abstract: Dopo secoli di sottomissione alle potenze straniere, tra Sette e Ottocento il Mezzogiorno d’Italia assunse un ruolo di grande prestigio nel panorama europeo, da un lato introiettando nella propria cultura il cospicuo patrimonio di valori e conoscenze di quelle civiltà, dall’altro facendo leva sulle fervide menti dei propri scienziati, intellettuali e tecnici per raggiungere traguardi di assoluto rilievo internazionale nel campo delle opere pubbliche e dell’urbanistica. Sovrani come Carlo di Borbone e Ferdinando II furono i principali promotori di questo riscatto e dei primati conseguiti. Frugando tra i documenti iconografici transitati sulla loro scrivania, oggi riordinati nella raccolta Palatina della Biblioteca Nazionale di Napoli, e interrogando i volumi della Biblioteca Reale, si scopre un ricco fermento di idee e di progettualità, ma anche la conferma del ricco quadro delle potenzialità purtroppo non pienamente espresse dallo Stato napoletano: ciò, va detto, non soltanto a seguito della fine del Regno, ma anche per le precise responsabilità politiche di quella dinastia. Purtroppo con l’Unità d’Italia tale patrimonio di esperienze non fu valorizzato, né corrette le deficienze strutturali del passato regime; anzi, il nuovo Stato contribuì sovente ad amplificarle, soffocando una promessa di sviluppo socio-economico che resta ancor oggi inattuata.

Downloads

Download data is not yet available.

Profilo dell'Autore

Raffaele Ruggiero, Università degli Studi di Napoli Federico II - CIRICE

Raffaele Ruggiero è dirigente scolastico, già professore di Storia dell’arte nelle scuole superiori. Tra le sue opere: La chiesa del Real Monastero dei Santi Pietro e Sebastiano (Liceo V. E. Napoli, 2009), Castel Capuano nell’iconografia e nella cartografia storica, in Castel Capuano. La cittadella della Cultura giuridica e della Legalità. Restauro e valorizzazione, a cura di Aldo Aveta (E. De Rosa, 2013), Il disegno della città europea nelle raccolte cartografiche della Biblioteca Nazionale di Napoli, in Imago Urbis, a cura di C. de Seta, N. Ossanna Cavadini (Silvana Edit., 2016), San Giovanni Maggiore. Architettura e arte alle porte della Napoli antica (con A. Buccaro, Federico II University Press, fedOA Press, 2016).

##catalog.coverImageTitle##
Pubblicato
November 5, 2018

##monograph.miscellaneousDetails##

ISBN-13 (15)
978-88-6887-044-7
doi
10.6093/978-88-6887-044-7
Dimensioni fisiche