Verso il superamento dell'ergastolo ostativo? Atti del Convegno Cassino, Casa circondariale 20 gennaio 2020

Autori

Sarah Grieco
Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale
Salvatore Scalera

Keywords:

ergastolo ostativo, Corte costituzionale, permessi premio

Sinossi

Editore: FedOA - Federico II University Press

Collana:  Fuori Collana 

Pagine: 134

Lingua: Italiano

NBN: http://nbn.depositolegale.it/resolver.pl?nbn=urn:nbn:it:unina-27693

Abstract: L’ergastolo ostativo è un tema particolarmente critico, dove il principio costituzionale della risocializzazione della pena deve confrontarsi con la dura e serrata lotta alla criminalità organizzata e alle mafie.

Con la sentenza n. 253 del 2019 — che ha dichiarato l’illegittimità dell’art. 4-bis ord. pen., nella parte in cui non prevede la possibilità di concedere permessi premio, ai condannati per i delitti ostativi ivi elencati, in mancanza della collaborazione con la giustizia — la Corte costituzionale ha aperto un varco verso il superamento di automatismi legislativi reputati irragionevoli.

La pronuncia, che ha posto più questioni di quante ne abbia dette espressamente, ha offerto l’opportunità per un importante convegno, tenutosi presso la Casa circondariale di Cassino, lo scorso 20 gennaio 2020. I relatori d’eccezione presenti hanno dato vita, generosamente, ad un confronto onesto, che ha consentito di rendere al meglio le distinte, e spesso distanti, posizioni sull’argomento, che ha visto, anche nella recentissima questione di costituzionalità sollevata dalla prima sezione penale della Corte di Cassazione (con ordinanza n.18518/20 depositata il 18 giugno 2020), i suoi ulteriori, e prevedibili, sviluppi.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Biografie autore

Sarah Grieco, Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale

Avvocato ed esperta in procedura ed esecuzione penale, è coordinatrice scientifica del Polo universitario penitenziario dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale. Autrice di numerosi articoli scientifici, è stata relatrice ed organizzatrice di numerose giornate di studio e approfondimenti su carcere e diritti fondamentali.

Salvatore Scalera

Nato a Verona il 19 marzo 1964, è stato direttore di carcere dal 1991 ed è magistrato dal 1992. Negli ultimi anni è stato coordinatore dei GIP del Tribunale di Cassino. Attualmente è in servizio presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere con la funzione di giudice civile.

##submission.downloads##

Pubblicato

September 21, 2021

Licenza

Creative Commons License

TQuesto lavoro è fornito con la licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.

Dettagli su questo libro

ISBN-13 (15)

9788883171093

Data di pubblicazione (01)

2021-09-21