La Crimea in una prospettiva storica

##submission.authors##

Michele Bernardini
Università degli studi di Napoli "L'Orientale"
https://orcid.org/0000-0002-3829-3553
Lapo Sestan
Università degli studi di Napoli "L'Orientale"
https://orcid.org/0000-0002-5963-5946
Lucia Tonini
Università degli studi di Napoli "L'Orientale"

Scheda

UniorPress2.jpg

Editore: UniorPress

Collana: Series Minor

Pagine: 237

Lingua: Italiano

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn:nbn:it:unina-26411

Abstract: Il volume fornisce un panorama delle fasi storiche successive di questa regione complessa e turbolenta ai confini fra Europa, Asia e Medio Oriente, dall'antichità al diciannovesimo secolo ed esamina i cambiamenti che ha sperimentato nel tempo. Per centinaia di anni la Crimea ha costituito un crocevia di rotte di migrazioni, di invasioni, commerci e culture costituendo un ponte tra Europa e Asia soggetto a invasioni ricorrenti. Attingendo a fonti in diverse lingue, lo studio si concentra sulle popolazioni indigene della regione e sulle loro relazioni con quelle esterne – antichi Greci, Romani, Khazari, Italiani, Mongoli, Turchi, Russi – che hanno avuto un ruolo significativo nella vita della regione. Scopo di fondo del lavoro è quello di utilizzare una documentazione inedita e impiegare nuove prospettive per tracciare la storia e comprendere l’immagine di un territorio il cui ruolo ha spesso varcato i confini specifici della regione.

Downloads

Download data is not yet available.

Profili

Michele Bernardini, Università degli studi di Napoli "L'Orientale"

Michele Bernardini è professore ordinario di Lingua e letteratura persiana e di Storia dell’Iran medievale e moderno e dell’Impero ottomano presso l’Università di Napoli “L’Orientale”. Dirige la rivista «Eurasian Studies», un’impresa congiunta dell’Istituto per l’Oriente C.A. Nallino e dell’Università di Halle-Wittenberg. Le sue pubblicazioni principali sono dedicate al periodo timuride a cominciare dal volume Mémoire et propagande à l’époque timouride, apparso nel 2008 nei Cahiers de Studia Iranica, e alla storia dell’Iran e del mondo turco (Storia del mondo islamico. VII-XVI secolo, II. Il mondo iranico e turco, Einaudi, Torino, 2003 e insieme a D. Guida, I Mongoli. Espansione, imperi, eredità, Einaudi, Torino, 2012).

Lapo Sestan, Università degli studi di Napoli "L'Orientale"

Lapo Sestan è professore ordinario di Storia della Russia presso l’Università di Napoli “L’Orientale”, Dipartimento di Asia, Africa e Mediterraneo. È autore del volume Nobiltà di sangue e nobiltà di servizio nella Russia del ‘700. Ha scritto numerosi articoli sulle relazioni economiche tra la Russia e la Persia nel XVII e XVIII secolo.

Lucia Tonini, Università degli studi di Napoli "L'Orientale"

Lucia Tonini  si occupa di cultura e arte russa del XIX e inizio XX secolo con particolare riguardo ai rapporti fra Italia e Russia. Ha insegnato Storia dell’arte dell’Europa Orientale  e Letteratura russa all’Università “L’Orientale” di Napoli e attualmente Letteratura russa all’Università di Pisa. Ha collaborato col Gabinetto G.P. Vieusseux a Firenze  su temi riguardanti letteratura di viaggio, il collezionismo d’arte e la ricezione della cultura russa in Italia e italiana in Russia, proseguendo ora le sue ricerche anche con istituti all’estero (Institut Mirovoj Literatury Akademii Nauk; Gosudarstvennyj Institut Iskusstvoznanija, Moskva).

##catalog.coverImageTitle##
Pubblicato
November 4, 2020

##monograph.miscellaneousDetails##

ISBN-13 (15)
978-88-6719-193-2
Data di pubblicazione (01)
2020-11-01
doi
10.6093/978-88-6719-193-2