Il sindaco rosso. Valenzi e il futuro di Napoli

##submission.authors##

Ermanno Corsi
Giustino Fabrizio
Eleonora Puntillo

Scheda

UniorPress2.jpg

Editore: UniorPress

Collana: Fuori Collana

Pagine: 145

Lingua: Italiano

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn:nbn:it:unina-25779

Abstract: Maurizio Valenzi, primo sindaco comunista nella storia di Napoli, governò la città per 2.900 giorni, dal 1975 al 1983, senza mai avere la maggioranza in Consiglio comunale e tra enormi problemi, dalla disoccupazione alle emergenze del terremoto, della criminalità e del terrorismo. Nel periodo in cui l'Europa era divisa in due blocchi prima della caduta del Muro di Berlino, il Partito comunista acquisì in Italia consensi tali da portarlo alla guida delle maggiori città, compresa Napoli, la città già monarchica e laurina che appena pochi anni prima era stata ritenuta la "capitale morale della Destra". Furono anni di forte partecipazione politica e impegno sociale che cambiarono profondamente il volto della città e disegnarono il suo futuro, con scelte urbanistiche decisive e iniziative come Estate a Napoli e Scuola aperta, frutto di visione culturale e massima cura nel trattare la scuola e l'istruzione, collanti in grado di pervadere e tenere coesa l'intera comunità cittadina. Tre giornalisti, testimoni di quel periodo, raccontano ognuno da un'angolazione diversa gli eventi e i protagonisti, ricostruendo fatti, episodi e aneddoti relativi al "Sindaco Rosso" che fu definito dal Presidente Emerito della Repubblica italiana Giorgio Napolitano "un uomo che ha dato, col suo lungo impegno nelle condizioni più diverse e difficili, esempio di nobiltà della politica".

Downloads

Download data is not yet available.

Profili

Ermanno Corsi

Ermanno Corsi (Carrara 1939) giovanissimo si trasferisce a Napoli dove si laurea in Lettere alla Federico II. Giornalista professionista, inviato, corrispondente e opinionista in numerosi quotidiani, settimanali e riviste specializzate. Alla Rai di Napoli caporedattore, conduttore del Tg e moderatore delle Tribune politiche. Consigliere nazionale della Federazione della Stampa, Presidente (1989-2007) dell’Ordine dei Giornalisti della Campania. Autore di molti libri di storiografia, narrativa e cultura meridionalista, ha ricevuto numerosi premi. Il presidente Carlo Azeglio Ciampi lo ha insignito, motu proprio, della Commenda al merito della Repubblica.

Giustino Fabrizio

Giustino Fabrizio (Napoli 1953) si è laureato in Giurisprudenza alla Federico II. Giornalista dal 1972, professionista dal 1980. Ha lavorato per la Rai, il "Roma" e altri giornali. A “Repubblica” per oltre trent'anni, è stato redattore, inviato, caposervizio al settore politico, caporedattore all'ufficio centrale, capo delle redazioni di Palermo e di Napoli. Ha pubblicato il libro “Ciriaco De Mita, il cattoilluminismo al potere” (1992) e saggi politici su riviste specializzate. Ha ricevuto vari premi professionali. Attualmente presiede il dipartimento di Scienze sociali e Media dell’Università Internazionale per la Pace di Roma.

Eleonora Puntillo

Eleonora Puntillo (Napoli 1938) è laureata in Filosofia. Dal 1960 giornalista nella redazione napoletana de "L’Unità", professionista dal 1966. Dal 1979 al 1989 caposervizio e inviato di "Paese Sera",  dal 1990 al 1992 caposervizio al "Roma". Ha collaborato con "Repubblica" e con numerosi periodici. Autrice di campagne di stampa sugli scempi edilizi e di inchieste sui problemi sociali e urbanistici, è stata chiamata nel Direttivo dell'Istituto nazionale di Urbanistica della Campania ed è annoverata nell’annuario “Urbanisti italiani”. Premio di giornalismo Senigallia nel 1986. Autrice di numerosi testi, attualmente collabora con il "Corriere del Mezzogiorno".

##catalog.coverImageTitle##
Pubblicato
February 10, 2020
Discipline

##monograph.miscellaneousDetails##

ISBN-13 (15)
978-88-6719-188-8
Date of first publication (11)
2020-02-10
doi
10.6093/978-88-6719-188-8