Segni, Immagini e Storia dei centri costieri euro-mediterranei

##submission.authors##

Alfredo Buccaro
Università degli Studi di Napoli Federico II
http://orcid.org/0000-0002-5348-0752
Ciro Robotti
Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli

Scheda

Logo_FedOAPress

Editore: FedOA - Federico II University Press 

Collana: Storia e iconografia dell’architettura, delle città e dei siti europei

Pagine: 203

Lingua: Italiano

NBN:  http://nbn.depositolegale.it/urn:nbn:it:unina-25731

Abstract: Docenti e studiosi di ambito internazionale affrontano problematiche incentrate sul ruolo fondamentale svolto dagli centri urbani e dai poli portuali della Puglia Adriatica e del Tirreno nella storia antica e moderna per lo sviluppo della civiltà mediterranea.

Il comune denominatore dei temi affrontati è dunque il paesaggio storico urbano, tratteggiato attraverso lo sguardo delle discipline più varie – dalla storia dell’arte, dell’architettura e della città all’iconografia storica urbana e alla cartografia, dall’archeologia alla storia economica, a quella dei materiali da costruzione e del loro impiego tecnologico e cromatico – attingendo a molteplici, e in più di un caso inedite, fonti documentarie e iconografiche.

Un contributo di idee nel comune obiettivo della conoscenza e valorizzazione dell’ambiente paesaggistico, urbano e architettonico di quei centri storici all’interno del dibattito attuale sul destino dei beni culturali in Italia. Per il territorio di Gallipoli e del Salento, uno strumento prezioso ai fini dell’individuazione delle strategie più opportune per la messa a frutto della sua riconosciuta bellezza, non disgiunta dalla tradizionale ospitalità.

Downloads

Download data is not yet available.

Profili

Alfredo Buccaro, Università degli Studi di Napoli Federico II

Alfredo Buccaro è professore di Storia dell'architettura presso il Dipartimento di Architettura dell'Università di Napoli Federico II, direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca sull'Iconografia della Città Europea (CIRICE) e della rivista di Ateneo Eikonocity. Tra i suoi libri: Opere pubbliche e tipologie urbane nel Mezzogiorno preunitario (Electa, 1992), Antonio Rinaldi architetto vanvitelliano a San Pietroburgo (con G. Kju'arianc e P. Miltenov, Mondadori, 2003), Architettura e urbanistica dell'età borbonica. Le opere dello Stato, i luoghi dell'industria (con G. Matacena, Electa, 2004), Leonardo da Vinci. Il Codice Corazza nella Biblioteca Nazionale di Napoli (Ediz. Scientifiche Italiane/CB Edizioni, 2011).

Ciro Robotti, Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli

Ciro Robotti nasce a Portici (NA) il 30.01.1930. Diviene professore ordinario di Disegno dell’Architettura presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, facoltà di Architettura di Aversa, già docente di Storia dell’Architettura presso la facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Chieti. Assume il ruolo di consulente per le opere decorative presso la Procuratoria della Basilica di S. Marco di Venezia e di consulente per l’Italia per i nuovi scavi archeologici di Carranque (Madrid); è fondatore e direttore della collana di studi Imagines, studi su architetture, ambienti e città del Mezzogiorno d’Italia.Dal 1977 è socio dell’AIEMA (Associazione Internazionale per lo studio del Mosaico Antico – Parigi); dal 1978 fa parte dell’ICOM (International Council of Meseum) – Comitato Nazionale Italiano; dal 1985 è socio della Gesellschaft Fur Treppenforschung (Scolologie) di Koustein (Germania); dal 1988 è consulente per l’Italia della UNION LATINA di Parigi (organizzazione internazionale con fini linguistici, scientifici e tecnici per proteggere l’identità culturale dei Paesi Latini); dal 1997 è fondatore e direttore della collana “IMAGINES”, Studi su architetture, ambienti e città del Mezzogiorno d’Italia.

##catalog.coverImageTitle##
Pubblicato
December 30, 2019

##monograph.miscellaneousDetails##

ISBN-13 (15)
978-88-99930-04-2
Date of first publication (11)
2019-12-30
doi
10.6093/978-88-99930-04-2