Gli strumenti della cooperazione in rete: Dal catalogo elettronico ai sistemi della ricerca interdisciplinare

##submission.authors##

Paul Gabriele Weston
Università degli Studi di Pavia
http://orcid.org/0000-0001-9134-2839
##plugins.pubIds.doi.readerDisplayName## https://doi.org/10.6093/Settings%2088-88904-00-X

Scheda

Editore: ClioPress. Editoria digitale per la didattica e la ricerca storica.

Pagine: 54, [21] p. di tav.

Lingua: Italiano.

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn:nbn:it:unina-22045

Abstract: Termini quali "metadati", "strategie di rete" e "interoperabilità" vengono utilizzati con crescente frequenza ogni volta che ci si interroga sulle prospettive della memoria delle istituzioni culturali nell'epoca del web e dell'editoria elettronica. In particolare, preoccupa il fatto che i consolidati criteri di conservazione e di documentazione del prodotto dell'attività intellettuale e artistica dell'umanità possano ostacolare lo scambio dei dati e rendere particolarmente difficoltosa la realizzazione di sistemi informativi multidisciplinari, sempre più indispensabili alla ricerca, non solo di ambito umanistico. Le prime realizzazioni sono andate nella direzione di un unico formato elettronico e di normative catalografiche sostanzialmente affini per descrivere classi di materiali fra loro eterogenee. La soluzione non è, ovviamente, la più convincente ed ha sollevato un po' ovunque grandi perplessità. Tuttavia, essa ha consentito alle istituzioni nordamericane di realizzare, nell'arco di poco più di un decennio, quegli archivi digitali che costituiscono la struttura portante di American Memory. Tutt'altro sviluppo hanno avuto, nel frattempo, le ricerche sull'interoperabilità, fondata sulla convinzione che la soluzione vada ricercata piuttosto nella realizzazione di strutture di collegamento fra gli archivi elettronici e nel potenziamento dei dispositivi di interrogazione. Proprio su tali presupposti si basa la realizzazione di quelle reti documentarie che ambiscono a fornire un supporto significativo alla ricerca storica e alla bibliografia.

Indice

Prefazione

Lo sviluppo del catalogo elettronico

La crisi del catalogo informatizzato

La crescita dei cataloghi

Il catalogo FRBR

L’integrazione tra strumenti di ricerca omogenei

L’integrazione tra sistemi eterogenei

Considerazioni conclusive

Bibliografia

 

Profilo dell'Autore

Paul Gabriele Weston, Università degli Studi di Pavia

Insegna "Teoria e tecnica della catalogazione e della classificazione" all'Università degli studi di Pavia. Dal 1983 al 2000 ha lavorato alla Biblioteca Apostolica Vaticana, coordinando i progetti informatici riguardanti la descrizione e la riproduzione delle raccolte librarie. Presso la Scuola vaticana di biblioteconomia è titolare dell'insegnamento di "Catalogazione bibliografica". Tra le sue più recenti pubblicazioni: Il catalogo elettronico,Roma, Carocci, 2002.

##catalog.coverImageTitle##
Pubblicato
June 5, 2003

##monograph.publicationFormatDetails##

LIT
ISBN-13 (15)
88-88904-00-X
Data di pubblicazione (01)
2003-06-05
doi
10.6093/88-88904-00-X-LIT

##monograph.publicationFormatDetails##

PDF
ISBN-13 (15)
88-88904-00-X
Data di pubblicazione (01)
2003-06-05
doi
10.6093/88-88904-00-X